Exoteric Gate

Nanda Vigo
14.12.2016  / 12.03 2017

Lo spazio definito dalla luce naturale e artificiale prescinde dalle coordinate cartesiane e diventa fluido, spazio percepito piuttosto che spazio reale.

Exoteric Gate – 2016

Per il secondo appuntamento del 2016, “La Statale Arte” ospita Nanda Vigo, artista milanese e internazionale che, per l’occasione, ha ideato Exoteric gate, un grande progetto – luce (h. 10 m) costituito da nove elementi distinti, otto piramidi di altezze diverse e un cilindro centrale.

Artista, architetto, designer, Nanda Vigo ha sempre avvertito la necessità di muoversi in territori distinti, consapevole che l’arte e l’architettura da sole non potessero esaurire la complessità del suo lavoro e che, dunque, fosse necessario elaborare un linguaggio transdisciplinare. Exoteric gate, oltre ad una forte esperienza sensoriale in cui la luce in movimento definisce una nuova dimensione spazio/temporale, è un’installazione – la prima realizzata per uno spazio esterno – che si pone come sintesi di una lunga ricerca avviata con i cronotopi negli anni Sessanta.

Visite Guidate
exofoto
opera2

Exoteric Gate -1976 (Attraverso il sogno cosmico)

“Questa esposizione di concetti, è la prima di una indagine del linguaggio retroattivo alla mia espressione formale già concretizzata negli spazi vivibili cronotopici (spazio-temporali) prodotti dal 1962 ad oggi e sempre erroneamente interpretati o come oggettuali o come strutture minimali. Ho sempre rifiutato di esprimere il linguaggio interiore situato alla base del mio operare, considerandolo “oscurantista” , ma oggi lo ritengo necessario a conclusione di un ciclo operativo. Questo percorso esoterico che ho svolto attraverso l’Algeria, l’Egitto, il Sahara, l’Iran, l’Afganistan, l’India, il Nepal, il Guatemala, lo Yucatan e il Messico, dal 1972 al 1976, è stato programmato in tappe successive per permettermi di vagliare attentamente il senso della mia ricerca, comunque già preordinata. La trilogia è svolta su tre piani: reale, irreale e della trascendenza. Il “viaggio esoterico” è irreale (attraverso il sogno cosmico), mentre il reale apparente riguarderà il linguaggio del comportamento. e la trascendenza sarà un’esplicazione formale mezzificata dalle superfici specchianti. I tre piani sono complementari l’uno dell’altro e non è possibile determinare il momento esatto in cui l’irreale diventa reale per assumenre l’aspetto trascendente dell’illusione.”

Nanda Vigo 30 • 05 • 1976

“La Statale Arte” rende omaggio ad un’artista il cui lavoro ha attraversato l’arte italiana degli ultimi decenni con una cifra stilistica riconoscibile e costante, capace di anticipare la trasversalità dei saperi e dei linguaggi nella fermezza di un’identica ricerca.

L'artista

I lavori di Nanda Vigo sono presenti in permanenza al Guggenheim New York, al Museo del Design della Triennale e al Museo del Novecento di Milano, al Museo d’Arte Contemporanea Remo Brindisi di Lido di Spina (Fe), nella collezione del Ministero degli Affari Esteri.

Exoteric Gate – Nanda Vigo

INAUGURAZIONE MOSTRA — MARTEDÌ 13 DICEMBRE 2016
dal 14 Dicembre 2016 al 11 MARZO 2017
lunedì-venerdì ore 9 – 21, sabato ore 9 – 18
Cortile della Ca’ Granda, Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono 7